Open Day Sinthesi Engineering – Il racconto dell’evento

Prototipazione Rapida HP Multi Jet Fusion

In occasione dell’appuntamento del 13 Dicembre 2018, dedicato al mondo della prototipazione rapida, Sinthesi Engineering ha accolto presso la propria sede un numeroso gruppo di partecipanti. L’evento “Parti con noi per dare forma alla tua creatività”, dedicato alla tecnologia 3D HP, è stato organizzato da Sinthesi Engineering in collaborazione con HP e Selltek, rivenditore autorizzato e centro di assistenza certificato HP per l’Italia, nonché vincitore del premio “miglior rivenditore area EMEA” del 2017.

La giornata di Open day è iniziata con un’approfondita panoramica sul mondo della prototipazione rapida e sulle novità introdotte nel mercato da HP, attraverso gli interventi di Damiano Vescovo CEO di Selltek & Prototek Srl, Giordano Covini CEO di Sinthesi Engineering, Davide Ferrulli Enterprise Manager Italy per HP 3D Printing e Stefania Minnella Application Engineer in HP.

Focus degli interventi è stata la tecnologia 3D e in particolare quella sviluppata da HP che, nell’arco degli ultimi due anni, ha introdotto nel mercato una nuova e rivoluzionaria tecnologia che l’ha resa leader a livello mondiale nel settore della prototipazione rapida: la stampante Multi Jet Fusion 4200, nel corso del 2018, si è confermata infatti al primo posto come macchina più utilizzata al mondo nell’industria manifatturiera.

 

Prototipazione Rapida: i vantaggi di Multi Jet Fusion 4200

Come sottolineato da Davide Ferrulli e Stefania Minnella nei rispettivi interventi, la tecnologia di stampa 3D Multi Jet Fusion 4200 si è dimostrata essere una tecnologia dirompente, tale da reinventare le modalità di produzione e prototipazione di parti funzionali.

La realizzazione non è più limitata a prototipi, ma si può finalmente parlare anche di produzione in serie per tirature di medie dimensioni, grazie alla possibilità offerta dalla macchina di stampare componenti al ritmo di 340 voxel al secondo.

HP si pone, con questa innovativa tecnologia, come rivoluzionaria nel mondo dell’additive manufacturing: grazie anche alla scelta di orientarsi verso una struttura aperta (in termini di piattaforma software) e con una produttività fino a 10 volte superiore rispetto alle attuali tecnologie in commercio.

HP Jet Fusion 4200 è dunque una stampante che permette di realizzare oggetti in 3D fino a 10 volte più velocemente rispetto alle altre tecnologie di stampa presenti sul mercato, in modo più economico, ma senza comprometterne i comprovati standard di qualità, cura del dettaglio e robustezza del prodotto finito.

Principale novità che contraddistingue la serie HP Jet Fusion 4200 è l’utilizzo combinato di due agenti: uno di fusione, che solidifica e fonde la polvere di Poliammide PA12, e uno di dettaglio, che delinea le geometrie del pezzo per ottenere superfici lisce e precise, che richiedono solo un minimo trattamento in fase di post-produzione.

La tecnologia messa in campo da HP con i modelli Jet Fusion 4200, inoltre, consente un processo di stampa continua e permette di ridurre drasticamente i tempi di realizzazione del particolare stampato.

 

A conclusione degli interventi, l’Open Day è proseguito con una visita guidata all’azienda, durante la quale i partecipanti hanno potuto conoscere le soluzioni di stampa di ultima generazione, toccare con mano gli straordinari pezzi realizzati con la tecnologia 3D HP, e confrontarsi con il team di Sinthesi Engineering per approfondire le opportunità offerte dalle tecnologie di prototipazione rapida.

Ecco una gallery dei principali momenti della giornata.